Squame

Pubblicato: luglio 21, 2011 in recensione
Tag:, ,

Letta tutta di fila “Squame” tiene incollati alle pagine dall’inizio alla fine; è una storia brutale e intensa, un dramma personale che sfocia in un horror.

Proprio per i toni horrorifici anche il personaggio di Peter Parker alias Spider-Man cambia, non sorprende vederlo serio, tormentato dal rimorso, logoro ed emozionalmente fragile. Tra un pugno e l’altro sparisce il tipico umorismo ragnesco.

Ma l’evoluzione, anzi le evoluzioni, più interessanti sono quelle di Lizard. Rispetto a tutte le sue precedenti  versioni e all’interno della storia stessa.

Nel primo caso il lucertolone non è solo un mostro intenzionato a sterminare i mammiferi, ma è molto di più; capisce che il suo punto debole è il suo alterego: il Dott. Connors. Quindi, lo elimina dal campo delle variabili; per sempre.
Dalla metà in poi di “Squame” non si assiste più al riproporsi dello scontro interiore tra la mente di Jeckyll e la furia di Hyde che il personaggio si porta dietro, e che lo condanna sempre alla sconfitta.

All’interno della storia, Lizard da quando esce allo scoperto cambia in ogni numero da bestia feroce a mostro intelligente arrivando addirittura a provare sentimenti.  Evoluzione, che Bachalo sottolinea con una diversa resa grafica per ogni stadio; alla fine sarà addirittura fornito di fluente chioma.

Inutile stare a commentare i disegni di Bachalo: l’uso delle ombre e delle linee spesse, i dettagli dei personaggi e degli sfondi ed il layout di ciascuna pagina sono fantastici.
L’artista riesce ad essere selvaggio senza risultare confuso. La pagina con Lizard e Spidey faccia a faccia dovrebbe diventare un poster.

Più in generale, la maxi-trama de “La sfida” ha riportato in scena i vecchi nemici di Spider-man, aggiornati cresciuti, spogliati di quell’aria un po’ naif che avevano alle origini e caricati di altri valori:Rhino sposato e desideroso di aver una vita normale, L’Uomo Sabbia padre protettivo, Electro vendicatore sociale anti-casta, Doc Ock malato terminale, tutti restyling ottimamente riusciti.

Straconsigliato l’acquisto. Possibilmente nei volumi in lingua originale, nella speranza che Panini ne tragga un 100%.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...