Xenogenesis

Pubblicato: settembre 5, 2011 in recensione

“non sono mai venuto in questa parte del mondo senza che tutto andasse storto”.

Si apre così il discorso di Wolverine sull’Africa, luogo della missione degli x-men nei 3 numeri di Astonishing: X-men. E si chiude in crescendo:

“ti dirò una cosa su Nelson Mandela. Ha diretto una guerriglia–perciò guidava gruppi di assassini.Sono morti dei civili. E sai come si chiama una persona così negli Stati Uniti?”

Discorso poco politically correct, che Warren Ellis mette in bocca a Logan e che basta al lettore per convincerlo a proseguire.

Andando avanti si scopre che la questione non è così semplice. Il giudizio di Ellis sulla condizione politica del continente africano è più complessa.

Analizzando i personaggi si può capire tutto meglio. Anzitutto i personaggi sono fisicati, più che muscolosi, rappresentano in pieno il supereroi. Tutti eccetto una Emma Frost. La regina bianca, che storicamente e l’x-men meno avvezo all’azione è una tettona maliziosa, pronta a tutto, e che grazie a Dio non ha quel seccante atteggiamento kinky quasi fosse una mistress sadomaso con cui spesso viene dipinta.

Emma è quindi una parodia di se stessa. Guardando sotto questa luce anche gli altri personaggi:

Scott e il classico yankee, un po’ buonista che chiederà scusa ad Ororo per le parole di Logan sull’Africa e che si sente rispondere, dalla stessa, che quelle parole son tutte vere.  Inoltre secondo Ellis come caposquadra non deve valere molto; spesso gli altri compagni lo scavalcano prendendo iniziative. Infatti nel secondo volume discutendo con La Bestia dirà:

“posso riprendere il comando della missione” 

Logan è il militare, ciò spiegherebbe il discorso precedente e successivamente nil diverbio con il presunti antagonista della vicenda il dr Crocodile.

Ed infine il Dr Crocodile. Capo di stato del Mbangawi. Alla fine del primo episodio è lui l’antagonista che si pone tra gli x-men e il loro obiettivo, ma che già nel secondo episodio si rivela un prezioso alleato. E’ il suo atto finale che macchia di drammaticità l’incontro.
Ellis però ne mitiga la colpa facendogli recitare la frase :

“e a nessuno importerà. Questo non è un disastro petrolifero, né un uragano. E’ solo un villaggio in Africa. Vedete tutti vogliono salvare il mondo. Ma a ness uno importa del M’bangwi. A nessuno tranne a me”

Per tutti questi motivi e considerando che, nuovi, i tre volumi vengono a costare un totale di 9 euro (se rinunciate alla copertina in PVC) non posso che consigliarlosia  a chi segue gli x-men sia a quelli che hanno solo visto i film; affibiandogli un  buon 7.5.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...